I falsi miti della difesa personale

Ci siamo un po' rotti i cosiddetti di sentire facili giudizi e appellativi dati "a cazzo", riguardo la difesa personale.

Fatto salvo che oggi la stragrande maggioranza dei corsi di "difesa personale" è tenuta da gente senza reale esperienza... senza la minima conoscenza di come vanno realmente le cose... e senza la minima "coscienza" (ma solo con tanto marketing e business)... Detto questo, ogni giorno continuiamo a sentire la sempiterna polemica tra chi fa arti marziali, tra chi fa combattimento, e tra chi fa metodi di difesa "militari" (krav maga, systema, MDM e similari).

Saremo volutamente critici e polemici, perché è giusto che il mondo SI SVEGLI e cominci a ragionare con il proprio cervello.

COSA DICONO GLI AGONISTI Chi fa arti marziali, magari a livello agonistico, ritiene che la difesa personale più efficace sia la predisposizione al combattimento. Ottimo.. Quindi un aggredito dovrebbe reagire SEMPRE? Anche se si trova in 5 contro 1? E se l'aggressione è armata!? Sul ring impari a parare una bastonata? Hai mai pensato a tutte le possibili situazioni che si possono verificare?? "ah, ma se lui ha un coltello io non reagisco e gli do tutto". Sicuro?! Anche se "lui" sono 3, e gli altri due vogliono abusare della tua ragazza!? Forse allora reagisci... ma sai farlo?! "Va là che se sono in quella situazione qualcosa faccio!". Ah sì?! Parare una bastonata bene può significare avere ancora 2 braccia intere per continuare a combattere. Pararla male... Chiudiamo con una piccola domanda: almeno sai cosa dicono in italia le leggi sulla difesa personale!?

COSA DICONO I "MILITARI" Quelli che fanno corsi di difesa personale dicono che gli altri fanno solo "fronzoli", che non sanno difendersi; dicono che la tecnica che hanno è quella che ha maggiori probabilità di essere efficace. E' vero. Ma cosa cazzo pensate di fare, se non avete MAI avuto di fronte uno che veramente vuole staccarvi la testa a cartoni!? Anche gli esercizi "sotto stress" non servono a un emerito, se non vi dedicate con assiduità a una pratica di combattimento. E... no, fare ogni tanto caschetti non serve. Soprattutto se quando fai caschetti provi a tirare di boxe (che non pratichi), mentre tutto il resto delle lezioni hai lavorato su deflessioni inapplicabili. Un'ultima considerazione: "nella difesa personale non si deve mai finire a terra". Sveglia!! le colluttazioni che non si chiudono nei primi 15 secondi hanno una altissima probabilità di finire a terra!

COSA DICONO I MARZIALISTI I marzialisti "puri" conoscono tutte le tecniche, sono bravissimi. Sono pulitissimi. Ma non hanno la più pallida idea di cosa succeda davvero. ZERO! Perché tutte le difese funzionano quando l'attaccante "non attacca". Se l'attaccante è un figurante, siamo tutti John Wick. Quando l'altro invece risponde... e risponde come pare a lui, forse è il caso di lasciar perdere la pulizia. E allora piovono schiaffoni...

Quindi ragazzi belli... svegliarsi! Non esiste una formula magica. Non esiste "non reagire mai davanti a un'arma". Non esiste nemmeno "i disarmi sono da fantascienza", a volte potrebbero essere obbligatori. Non esiste "la miglior difesa è una calibro 9", perché i discorsi da bar non hanno mai salvato nessuno. Non esiste "io faccio boxe e quindi mi so difendere". Aprite la testa... usate il cervello... mettete da parte preconcetti. Mettetevi in gioco. E se volete fare business... fatelo con un minimo di coscienza.

combat gear

92 visualizzazioni

Ju Jitsu Tactical - tutto il materiale presente sul sito è di esclusiva proprietà dell'autore

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now